Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Daniela Bobbio ViaSacchi 02Perché

In via Sacchi ci sono persone che abitano, persone che lavorano, persone che qui hanno dato vita alla loro attività. Ci sono anche persone che vengono per trovare merci e servizi, per visitare persone care, o semplicemente per andare alla stazione. Ci sono persone che passano di qui solo perché i marciapiedi sono larghi e lisci, oppure per non bagnarsi quando piove. Noi vogliamo che tutte le persone che per qualche motivo si trovano in via Sacchi si sentano a casa loro e trovino iniziative interessanti. Vogliamo che arrivino attirate da un evento e poi tornino per scoprire quanto è bella la nostra via.

Il progetto

Il progetto #viviViaSacchi ha l'obiettivo di coinvolgere tutti coloro che vivono o lavorano nella via intorno ad iniziative di aggregazione culturale e ricreativa. Se riusciremo a creare eventi interessanti e coinvolgenti, arriveranno persone da tutta la città e turisti da tutto il mondo per vedere via Sacchi più bella di sempre.

Iniziative

La prima iniziativa legata a questo progetto è stata in occasione del Salone del Libro 2017. Molti negozianti e cittadini della via hanno partecipato attivamente al SaloneOFF organizzando letture, recitazioni, showcooking ed animazioni. Il nostro comitato ha coordinato il programma coinvolgendo gli esercizi che hanno ospitato gli eventi.

Perché

Degrado 02A tutti noi piace vivere in una casa pulita e ben curata, tinteggiata di fresco e senza segni sui muri. Purtroppo la nostra via Sacchi da un po' di tempo non è così: la sporcizia si accumula insieme ai mozziconi di sigaretta e le facciate dei palazzi signorili sono piene di scritte e graffiti. Invece di aspettare passivamente il corso degli eventi, abbiamo deciso di prenderci cura in prima persona del decoro urbano della via e sensibilizzando altri attori cittadini. Un quartiere bene curato, poi, attrae più visitatori, più attività e più persone desiderose di abitarvi. Questo si traduce in maggiore appetibilità degli immobili e delle attività commerciali insediate.

Il progetto

Il progetto #curaLaVia ha l’obiettivo di mantenere pulita via Sacchi e di ritinteggiare i portici, coinvolgendo in tale operazione le cooperative ed associazioni di promozione sociale. Dopo il primo intervento di tinteggiatura, puntiamo a stipulare un contratto di manutenzione e pulizia periodica per prolungare i benefici il più a lungo possibile. In questo modo potremmo avere la nostra area comune sempre in ordine, accogliente e ben curata, pur mantenendo costi contenuti grazie alle economie di scala che potrebbero ridurre le spese a carico dei singoli condomini.

Iniziative

Lo scorso 14 maggio 2017, Festa della mamma, i cittadini sono scesi in via Sacchi armati di stracci e ramazza per ripulire la via, dando così vita ad un #flashmobclean che ha sensibilizzato i passanti ed i giornali sulla difficile situazione di abbandono che la via stava vivendo.

Per la tinteggiatura dei portici, abbiamo aderito alla manifestazione di interesse pubblicata dalla Città di Torino nel mese di agosto 2017, avente come obiettivo la ricerca di partnership privati per il mantenimento del decoro delle facciate e dei portici urbani. 

Daniela Bobbio ViaSacchi 01Perché

È bello organizare eventi nella nostra via, ma è ancora più bello far parte delle grandi iniziative organizzate dalla nostra città. Pertanto, cerchiamo ogni occasione per portare le manifestazioni importanti anche in via Sacchi. Dal 10 al 16 ottobre 2017, in occasione dell’assemblea generale della World Design Organization, la Città di Torino promuove la manifestazione Torino Design of the City. Nella manifestazione è previsto un progetto speciale sul Design pubblico per la città, che mette insieme riqualificazione urbana e rigenerazione di spazi pubblici: Via Sacchi - la via del Design.

Progetto

Il progetto #LaviadelDesign è un’azione specifica all’interno del progetto più ampio #viviViaSacchiCollaborando con l’Associazione Giardino Forbito, attraverso il progetto “Portici in Movimento” abbiamo proposto una prima serie di attività per il rilancio e la rigenerazione della zona, come primo passo di una più ampia azione di riqualificazione anche delle aree limitrofe. 

Iniziative

Durante la settimana del Design dal 10 al 16 ottobre 2017, i portici di via Sacchi saranno scenario di eventi e manifestazioni in cui negozi attivi e sfitti tra corso Vittorio Emanuele a corso Sommeiller ospiteranno di mostre, incontri e temporary shop. Il Dipartimento Architettura e Design del Politecnico di Torino progetterà  inoltre un percorso di condivisione con associazioni e cittadini per lanciare un concorso internazionale destinato a studenti e giovani designer sul tema della riqualificazione e design esterno dell’area. La Fondazione Contrada Torino Onlus, che per statuto e missione si occupa anche di rigenerazione urbana e  riqualificazione delle aree porticate della città di Torino attraverso il progetto “Portici di Torino – Turismo, Cultura e Commercio”, si occuperà del coordinamento delle iniziative.

Perché

Daniela Bobbio ViaSacchi 06La crisi economica ha colpito dappertutto e si è fatta sentire forte in via Sacchi, che negli anni scorsi ha visto molte serrande abbassarsi. Gli spazi vuoti e i negozi chiusi impoveriscono tutta la zona e danno un forte senso di desolazione. L'abbandono di molte attività commerciali ha reso la nostra via spoglia e triste. Ora vogliamo reagire con l'idea di utilizzare questi spazi per nuove attività, anche temporanee. Il nostro sogno è vedere qualche serranda alzarsi di nuovo. In questo modo l’avvio di nuove realtà imprenditoriali o il rafforzamento di quelle esistenti aiuterà a valorizzare il patrimonio immobiliare, commerciale e culturale.

Progetto

Il progetto #vuotiARendere mira ad utilizzare gli spazi vuoti disponibili in via Sacchi per insediare nuove attività, anche temporanee. In questo modo si possono creare opportunità di lavoro, di sviluppo locale e di rigenerazione urbana che vadano al di là dell’evento puntuale. Il progetto ha l'obiettivo di innescare un processo di eventi temporanei durante tutto l’anno. 

Iniziative

I negozi di via Sacchi ospiteranno le manifestazioni della settimana del Design, dando così inizio ad un processo di accrescimento e cambiamento dell’area grazie alla collaborazione con Taimwise, piattaforma digitale per l’organizzazione di eventi temporanei in spazi commerciali vuoti da usare periodicamente.

Daniela Bobbio ViaSacchi 04Perché

Le iniziative importanti non sempre avvengono negli spazi aulici e istituzionali. Molte nuove idee e molti progetti sono nati nei salotti o nei garage. A noi piacerebbe che in via Sacchi si ristabilisse l'abitudine dell'aprire il proprio salotto o il retrobottega per ospitare piccoli eventi o laboratori di idee nuove. Questo sarebbe anche un bel modo per scoprire quelle parti di architettura di qualità solitamente celate alla vista dei più.

Progetto

Il progetto #invitaLaCultura  propone l’apertura degli appartamenti privati, degli studi professionali, dei locali storici e caffè di via Sacchi e del Borgo S.Secondo, per eventi culturali quali i salotti letterari e i salotti teatrali. Questa azione del progetto ha lo scopo di attivare le varie forme di aggregazione volte a riscoprire il piacere della cultura, partendo da un ambiente familiare dagli spazi contenuti. 

Iniziative

La Libreria La Montagna è solita organizzare all'interno dei locali vari incontri con autori e presentazioni di libri, che riscuotono un grande successo di pubblico.

Nel mese di giugno 2017 alcuni ragazzini, guidati dai docenti, hanno girato un video nei locali dell'Informaticheria di Escamotages, in via Sacchi 28 bis, e nel cortile retrostante. Il video si chiama "Che magia" ed ha lo scopo di mostrare ai più giovani che non bisogna credere a tutto ciò che si vede su Internet.

Nei mesi di luglio e settembre 2017 la piccola e innovativa compagnia di videomaker di Salem Dark e Raffaella Giani ha girato alcuni corti proprio in via Sacchi 28 bis presso l'Informaticheria di Escamotages. Per le riprese sono state utilizzate le stanze interne e il cortile, dove è stato allestito un piccolo set cinematografico.

Perché

Daniela Bobbio ViaSacchi 05In una strada si può passare per andare da qualche parte, oppure si può passeggiare per il puro piacere di farlo, godendosi l'atmosfera urbana. I francesi usano per questo passeggio il termine flâner e flâneur è chi passeggia spensierato, senza correre dietro le lancette dell'orologio. Negli ultimi anni via Sacchi è diventata, purtroppo, una via di passaggio veloce verso la stazione. Ora vogliamo mettere in campo le nostre idee e le nostre iniziative per farla ritornare ad essere una via di passeggio. Vogliamo vedere di nuovo flâneur che vengono in via Sacchi per puro piacere di svago e distrazione.

Progetto

Il progetto #flâneurInSacchi promuove il turismo sostenibile e l’urban trekking attraverso la promozione di percorsi ed itinerari che privilegino gli angoli più nascosti e meno noti della città di Torino, ma altrettanto affascinanti. In tali percorsi potrebbero incontrarsi, in occasione dei principali eventi cittadini, momenti di animazione di cui al punto #invitaLaCultura, che in questo caso potrebbe svilupparsi anche en plein air.

Comitato Rilanciamo Via Sacchi
via Sacchi, 40 – 10128 Torino
rilanciamoviasacchi@gmail.com
CF. 97818710010